Il caffè arabo di Napoli è uno dei luoghi nel cuore della città assolutamente da scoprire. Si trova in Piazza Bellini, cuore culturale pulsante della città, a pochi passi dalla statua di Bellini vicino al piccolo sito archeologico dove si scorgono le mura greche di Neapolis.

La storia di questo bar inizia nel 1992, quando Omar Suleiman, lo storico proprietario palestinese tra i primi falafelisti in Italia e fervida presenza intellettuale del luogo, trasforma in bar insieme alla sua compagna Cinzia Musella un laboratorio di ceramica portando la cultura mediorientale a Napoli, tra la possibilità di fumare narghilé e ascoltare musica palestinese. Qui, oltre a poter gustare caffè arabo con cardamomo, tè arabi, dolci palestinesi, hummus e falafel è possibile assistere ad eventi culturali di musica, teatro, presentazioni di libri, dibattiti politici, eventi culturali, danza arabe e corsi di arabo