Appartenuto inizialmente ai principi di Scanno, la famiglia d’Afflitto, venne poi acquistato dalla fondazione Real Monte Manso con lo scopo di istruire gratuitamente i giovani nobili napoletani. Il palazzo, con sede in via Nilo, venne rimaneggiato e modificato varie volte nel corso degli anni per i danni subiti durante la Seconda Guerra Mondiale e il terremoto del 1980.

Approfondisci